I prodotti finiti di Gennaio


Ciao ragazze,

eccoci al consueto appuntamento mensile con i prodotti terminati nel mese 🙂

fullsizerender-1

Khadi Olio di Amla: l’ho usato per fare i miei consueti impacchi ai capelli. E’ un olio molto denso, dal colore scuro e dall’odore pungente che potrebbe risultare non piacevole a molti nasi (anche al mio in effetti). Ha un ottimo potere ricostituente e lucidante del capello, e dopo il lavaggio i miei capelli erano davvero morbidi e lucidi. Non credo di ricomprarlo proprio per via dell’odore a me non particolarmente gradito

La Saponaria shampoo extra vergine ai semi di lino: è una riconferma, lo avevo già usato in passato e l’ho ricomprato quando c’è stata la promozione in uscita con i nuovi balsamo. Mi piace davvero tanto, lo uso diluito ed i miei capelli risultano poi soffici e leggeri.

Naturaequa bagno doccia agrumi e cannella: quando l’ho visto al Sana non ho saputo resistergli… cioè agrumi e cannella amore allo stato puro ❤ E’ un buon bagno doccia, delicato dalla buona profumazione (ovviamente per me che amo agrumi e cannella) lava bene, non mi ha procurato fastidi alla pelle La profumazione non è molto persistente

Antos tonico astringente: sebbene io non abbia la pelle grassa (anzi….) l’ho comprato per il problema dei pori dilatati e devo dire che lo trovo davvero efficace. Buon prodotto ad un prezzo più che onesto

Nacomi scrub viso al corindone, olio di marula e mango specifico per pelle secca ad azione anti age: ora sull’azione anti age non posso pronunciarmi, però lo trovo un ottimo scrub anche abbastanza delicato. E’ uno scrub che massaggiato si trasforma in una cremina da lasciare in posa qualche minuto e poi sciacquare via. Regala una pelle liscia e luminosa

Biokap tinta nel colore castano dorato: l’ho voluta inserire perchè mi ci sono trovata davvero bene. Mi piace tantissimo che nella confezione sia contenuto, oltre al consueto kit colorazione con i guanti, anche una crema grassa da applicare lungo l’attaccatura dei capelli per evitare di macchiarsi ed anche una pratica mantellina in plastica per non sporcare i vestiti. Il colore mi piace molto, non puzza particolarmente, e mi sembra stia durando abbastanza.

Lush scrub labbra santa baby: era l’edizione natalizia dei famosissimi labbrasivi, rosso con i brillantini. Buono

Yves Rocher crema mani al mandarino e spezie: ottima profumazione, davvero buona (ma ancora agrumi e cannella volete vincere facile con me!) Inci stendiamo un velo pietoso ma per una volta e con una minisize in omaggio possiamo chiudere un occhio 😉

 

fullsizerender

Phitofilos impacco emolliente: ottimo. Si prepara mescolando la polvere con acqua calda e poi aggiungendo tre cucchiai di yougurt bianco. Si lascia in posa per almeno 30 minuti e poi si sciacqua (io lascio tutta notte). I capelli risultano idratati, disciplinati, morbidi Non lascia odore sgradevole. Io l’ho usato in due volte

Esselunga dischetti di cotone: sono gli unici con i quali mi trovo davvero bene, hanno il bordino cucito quindi non si sfaldano e sono molto grandi

Kiko maschera per le labbra: le avevo comperate con i saldi dell’anno scorso ed il fato che le abbia ancora lì da terminare dovrebbe dire qualche cosa…..

Montagne Jeunesse maschera peel-off al cetriolo: la definirei rinfrescante. Mi è piaciuto che sia sia staccata veramente facilmente senza lasciare gli odiosissimi pezzettini che non vengono via

Helidermina maschera alla bava di lumaca con acido ialuronico e aloe vera: una vera sferzata di idratazione per la pelle stanca e secca. Molto buona, ben imbevuta, non lascia l’effetto appiccicaticcio

Sephora maschera viso al loto: anche lei ben imbevuta, mediamente idratante

Ahava extreme radiance lifting mask: ne ho sentito parlare talmente tanto che ovviamente l’ho voluta provare. A me è sembrata una maschera nella media non l’ho trovata così eccezionale. Trovata al Tigotà.

Dizao maschera effetto boto: ormai si sa che amo le maschere Dizao quindi non posso che parlarne bene anche se fra tutte quelle che ho provato è quella che forse mi è piaciuta di meno, sarà anche perchè contiene come mantenimento una crema piuttosto grassa invece del consueto siero leggero

Omia salviettine struccanti all’olio di argan: anche loro sono una continua riconferma. Sono grandi, ben imbevute e di un tessuto resistente. Inoltre hanno la doppia chiusura che garantisce che rimangano ben bagnate fino all’ultima.

Yogi tea choco tea: assieme a zenzero e limone è la mia preferita tra le tisane Yogi. Calda, speziata ed avvolgente perfetta per le giornate fredde.

Yogi tea Christmas collection: una selezione di 12 varietà la trovo un’ottima idea sopratutto per chi magari non le ha mai provate e non sa quale gusto scegliere.

Bene anche per questo mese è tutto, voi avete mai provato qualcuno di questi prodotti? Come vi siete trovate?

Bio calza della befana – Ecobiobella


Ciao ragazze e buona festa della befana a tutte!!!

Quest’anno invece della solita calza piena di dolciumi mi sono regalata la bio calza della befana proposta da Ecobiobella.

Di cosa si tratta? Sul sito era possibile acquistare al prezzo di 39,90 euro una calza contenente 8 prodotti bio a sorpresa. La spedizione è stata veloce e puntuale, il pacchetto era molto ben imballato, e al suo interno c’era una magnifica calza splendidamente decorata

img_3504

 

All’interno poi della calza c’erano i vari prodotti impacchettati singolarmente

fullsizerender-2

Nella foto vedete 10 pacchettini perchè in uno era contenuti diversi campioncini e nell’altro c’era una shopping bag di Alkemilla 🙂

Siete curiose di vedere cosa contenevano i vari pacchettini?

img_3611

Alkemilla maschera viso antiage la conosco e la uso già regolarmente

Nacomi scrub viso 😀 capita a fagiolo perchè l’altro giorno l’ho terminato, esattamente lo stesso!

Antos cera labbra arancia e cannella, non la conosco ma adoro sia l’arancia che la cannella quindi….

Neve cosmetics ombretto  minerale Sole d’Africa che purtroppo ho già ma non importa lo regalerò a qualche amica

Antos crema idratante, non la conosco (di Antos conosco solo il tonico astringente) quindi sono curiosa di provarla

Anthyllis bagnodoccia al cardamomo e zenzero, la profumazione mi attira

Verdesattiva crema mani e unghie che con questo freddo fa sempre comodo

Officina Naturae spazzolino per i denti

Nella mia calza purtroppo non ho trovato nessuno dei prodotti che avevo in wishlist e questo un po’ mi dispiace, così come avrei preferito trovare 8 prodotti di 8 brand diversi ed invece ho trovato due prodotti Antos. Sono comunque curiosa di provare tutti i prodotti che ancora non conosco e ringrazio l’ecommerce perchè comunque la calzetta è meravigliosa ❤

Buona Befana a tutte!!!!

 

La mia skin care – aggiornamento


Ciao ragazze,

oggi volevo parlarvi di come ho modificato la mia skin care rispetto al precedente articolo che avevo pubblicato qui un paio di mesi fa.

Ultimamente si è parlato molto della routine coreana per la cura della propria pelle, girovagando un po’ per i vari blog e guardando video su you tube mi sono resa conto che la mia skin care già includeva alcuni dei 10 passaggi indicati nella routine coreana. Siccome sono una delfina curiosa 😀 ho quindi deciso di integrare i passaggi che mi mancavano e da un paio di settimane sto anche io seguendo le 10 regole. Non interamente, perchè ad esempio per la mia pelle fare tutte le sere il peeling, sebbene utilizzando peeling poco aggressivi, risulta comunque troppo.

In che cosa consiste la routine coreana? Si tratta di 10 passaggi che servono, attraverso appunto 10 step, a detergere, esfoliare, nutrire ed idratare la nostra pelle. Queste 10 coccole dovrebbero garantirci una pelle compatta, levigata e luminosa.

Vediamo quindi quali sono questi step e quali sono i prodotti che io sto utilizzando.

FullSizeRender.jpg

  1. Struccare con detergente oleoso. Bene o male lo facciamo un po’ tutte, ormai i detergenti bifasici sono entrati nella routine un po’ di tutte. Io attualmente, però, sto in realtà continuando ad utilizzare il burro struccante alla camomilla di The Body Shop. A contatto con il calore delle mani questo burro, infatti, si trasforma in un delicatissimo olio. Se ho un trucco più scuro sugli occhi passo comunque prima il bifasico, ed in questo momento sto utilizzando Soi di Miss Trucco Green Ethics, con il quale mi sto trovando molto bene (a differenza dei loro pad riutilizzabili). Medito, finito il burro di The Body Shop, di utilizzare l’olio struccante di Nacomi che ho comprato in occasione del Sana e che non ho ancora provato.
  2. Detergere con un detergente schiumogeno. Ho terminato da poco il detergente ai sali del Mar Morto di Dr. Organics e attualmente sto utilizzano la crema sapone sebo-lift di Domus Olea Toscana (anche se non è propriamente schiumogeno)
  3. Esfoliare con un peeling leggero. La routine indica di farlo tutte le sere, io ho provato ma non mi trovo, per cui l’esfoliazione la faccio due volte a settimana utilizzando lo scrub viso anti age di Nacomi
  4. Ora che la nostra pelle è perfettamente detersa, la routine ci indica di utilizzare una maschera purificante. Anche qui, farlo tutte le sere alla mia pelle non mi piaceva, per cui lo faccio due volte a settimana, esattamente dopo aver fatto il peeling. Sto usando la maschera purificante riparatrice sebo lift di Domus Olea Toscana. Qui ci possiamo prendere quei 10-15 minuti di relax.
  5. Una volta sciacquata la maschera, è giunto il momento del tonico. Contrariamente alle nostre usanze, e coreane non utilizzano i pad di cotone per applicare il tonico. Ne mettono una piccola quantità sulle mani e poi lo picchiettano sul viso. Ho provato e devo dire che in effetti, oltre al minor spreco di prodotto, mi sembra che il tonico agisca meglio. Il tonico che sto usando in questo periodo è il tonico astringente di Antos
  6. Questo è il passo più difficile per noi europee. Qui si dice di utilizzare un’essenza. Un prodotto che da noi non è utilizzato a metà tra un latte ed un siero. Pare si possano utilizzare anche gli idrolati, motivo per cui io sto usando l’idrolato di Rose de La Saponaria.
  7. Ora è giunto il momento del nostro siero preferito. Io di sera uso l’aluronic serum di Bioearth, un concentrato di aloe e acido ialuronico.
  8. Arriviamo ad una cosa che io amo tantissimo. Ora per 20 minuti ci possiamo sdraiare, chiudere gli occhi, e rilassarci. Il tutto indossando una bella maschera in tessuto, idratante o nutriente. Qui c’è l’imbarazzo della scelta ormai, io sono innamorata delle maschere in tessuto di Dizao ma davvero ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche. Ricordate che una volta trascorsi i 20 minuti non dovete risciacquare il viso (altrimenti che abbiamo fatto a fare tutti i passaggi precedenti???) Se ci sono residui della maschera, massaggiate e attendete che vengano assorbiti dalla pelle 🙂
  9. Penultimo passaggio, dai che avete quasi finito! Contorno occhi, io sto ancora terminando il Midnight Recovery di Kiehl’s e credo che una volta terminato lo ricomprerò perchè mi ci sono trovata divinamente.
  10. Per ultimo, ovviamente, applichiamo la nostra crema viso preferito. In questo periodo sto utilizzando la Rhodiola Rose di Natura Siberica

E’ vero, sono tanti passaggi, ma il tutto, comprese le pause per le maschere, non vi porta via più di 45 minuti, e 35 son dedicati alle maschere. Non è una routine impossibile da seguire se non la si vive come obbligo, ma piuttosto come piacere. E vi posso assicurare che i risultati si vedono già dopo pochi giorni.

Al mattino io salto alcuni passaggi ovviamente. Non ho bisogno di struccare per cui per me la sequenza del mattino è 2, 5, 6, 7, 9, 10. Cambiano alcuni prodotti e precisamente per il punto 7 utilizzo un siero di Natura Siberica, il Sophora Japonica Face Serum che contribuisce  a minimizzare i pori dilatati, per il punto 9 il contorno occhi da giorno è ancora quello alla rosa mosqueta de I Provenzali e il punto 10 lo spunto usando la crema da giorno di Natura Siberica Snow Cladonia.

Voi avete mai provato a seguire questa routine?

Piccolo ordine da Cuccioli d’Uomo


Ciao a tutte!
E’ da qualche giorno che non ci si sente, sono stata un pochino indaffarata in effetti.

Ho fatto un piccolo ordine da Cuccioli d’Uomo perchè volevo acquistare la nuova Tangle Teezer Ultimate *-* e poi, con la scusa delle spese di spedizione gratis 😀 ho aggiunto anche altre piccole cosine….

fullsizerender-1

Ne ho approfittato per acquistare uno dei nuovi rossetti di PuroBio (lo 01 nello specifico) con abbinata la sua matita, il tonico astringente di Antos perchè voglio vedere se riesce a rimpicciolire i maledetti crateri vicino al naso u_u e poi un deodorante che mi incuriosiva di Green&Beauty per pelli sensibili con estratto di ciliegia e ribes.

Ho provato la Tangle Teezer e le prime impressioni sono davvero ottime, alle già fantastiche qualità delle spazzole Tangle Teezer aggiunge la comodità del manico. Non faccio fatica ad ammettere che il manico mi mancava terribilmente e che più e più volte la mia Tangle ha fatto voli orbitali 😀

Ricchissima la bustina con i campioncini che non  mancherò di testare!